Preparazione al prelievo

Come ci si prepara al prelievo di sangue? Cosa fare e cosa non fare? In questa pagina vedremo piccole semplici regole da seguire per risultati affidabili.

La preparazione dell’Utente agli esami clinici è molto importante in quanto il digiuno, la dieta, l’assunzione di farmaci, l’esercizio fisico, la postura e gli effetti della stasi venosa, rappresentano elementi da tenere nella dovuta considerazione, nelle ore che precedono il prelievo.

Si raccomanda di:

 

  1. Non modificare le proprie abitudini alimentari il giorno prima del prelievo.
  2. Osservare un digiuno di 8-12 ore prima del prelievo (astenersi dal prendere il caffè, thè, latte o altre bevande fatta eccezione dell’acqua naturale).
  3. Evitare di sostenere sforzi fisici intensi nelle 12 ore prima del prelievo, per non provocare variazioni delle attività enzimatiche e di alcuni analiti provenienti dalla muscolatura scheletrica.
  4. NON FUMARE nel periodo di tempo intercorrente tra il risveglio e l’effettuazione del prelievo (la nicotina può infatti causare eritrocitosi e leucocitosi).
  5. NON ASSUMERE ALCOOL nelle 12 ore prima del prelievo.
  6. NON ASSUMERE FARMACI nelle 12 ore precedenti al prelievo, ad ECCEZIONE dei farmaci assulutamente necessari: in questo caso segnalare il tipo di farmaco assunto e le eventuali terapie che state seguendo.
  7. Segnalare l’eventuale stato mestruale (per la donna).